Il cinema come tutte le espressioni dell’arte ci insegna a vedere il presente ed il futuro di una società, perché non è altro che lo specchio della stessa società.<
Già nel 66 Totò parla di crisi dell’arte comica dovuta al fatto che viene meno la passione fine a se stessa per cedere il passo al guadagno facile.

La medicina non è altro che lo specchio della realtà che il cinema ci racconta. Quello di Totò fu uno sguardo verso il futuro.
Oggi la medicina viene travolta da scandali e  da interessi delle società multinazionali che producono farmaci.
Il buon umore o meglio ancora l’ironia e la comicità sono l’antidoto naturale contro il dolore. Allorquando viene meno la comicità, automaticamente prende il sopravvento la sofferenza e di conseguenza aumenta l’uso dei farmaci.
Tutto ciò genera patologia per l’uomo e per l’intera società.

Translate »