Da domenica 12 Settembre nella hall dell’Ospedale “Veris Delli Ponti” di Scorrano (LE) un pianoforte sarà a disposizione di quanti frequentano il luogo di cura, come simbolo delle molteplici valenze terapeutiche della musica e dell’arte.

In linea con esperienze internazionali, che si vanno diffondendo sempre più anche in Italia,  l’ospedale del piccolo centro salentino intende così testimoniare non solo la sensibilità verso l’impiego della musica nei processi di cura, ma anche la fiducia negli  effetti benefici che l’arte è capace di proiettare  sull’ambiente di lavoro e nella dimensione emotiva del personale medico e sanitario, nonché sul rapporto medico-paziente.

Nata da un’ idea di Ennio Brunetta, pneumologo e fondatore della rete Arte e Medicina,  e di Vito Cannazza animatore del Circolo Argalìo e radiologo presso l’ospedale di Scorrano, l’iniziativa è stata realizzata grazie al contributo finanziario di una raccolta fondi  promossa dai medici dell’ospedale.

L’arrivo del pianoforte sarà accolto da un nutrito gruppo di  ‘donatori di armonie’ musicali, canore e letterarie, costituito non solo da artisti professionisti ma anche da  medici e personale sanitario,  che intratterranno il pubblico dei degenti attraverso brevi performances. A loro spetterà il compito di trasmettere  il senso di una iniziativa  che vuole contribuire ad innovare profondamente il rapporto con il mondo della sanità attraverso l’arte e la cultura.LOCANDINA SCORRANO (002)index index.jpgd index.jpgf

JOIN THE DISCUSSION

Translate »