UMORISMO SUL PENTAGRAMMA. STRAUSS E SHOSTAKOVICH

L’audiovisivo proposto in questa unità è tratto dalle lezioni televisive che il grande direttore e compositore americano Leonard Bernstein (Lawrence, Massachusetts 1918 – New York 1990) e la sua Filarmonica di New York tennero alla Carnegie Hall dal 1956 al 1966. Prodotti dalla CBS, in seguito acquistati e trasmessi dalle più importanti televisioni del mondo, i “Concerti per i giovani” sono passati alla storia per la chiarezza e la facilità di linguaggio con cui Bernstein ha illustrato ai ragazzi concetti e forme musicali.
In questa unità, terza di una serie di quattro, Bernstein analizza l`effetto comico della caricatura e della parodia. In musica, si ottengono prendendo in giro l`opera seria, come nelle operette del compositore inglese Arthur Sullivan (1842-1900), scritte con l`apporto librettistico dell`umorista W.S. Gilbert. Altro esempio di parodia è rappresentato dall`opera Il cavaliere della rosa (1911) di Richard Strauss, ove il compositore enfatizza in modo comico l`appassionato crescendo del tema d`amore del Tristano e Isotta di Wagner. Altro tipo di umorismo è il “burlesco”, che si ottiene mettendo in ridicolo qualcosa o qualcuno o semplicemente sovvertendo la logica. Anche nella musica è possibile distruggere la logica: Mozart, in un famoso “scherzo”, si diverte a far suonare note inaspettate e discordanti ai vari elementi dell`orchestra. Ultimo esempio proposto è una Polka dal balletto The golden age, (1930) del compositore russo Dmitrij Shostakovich.

http://www.raiscuola.rai.it/articoli/leonard-bernstein-vi-spiega-la-musica-umorismo-sul-pentagramma-copland-e-brahms/8043/default.aspx

Condividi estratto

 

JOIN THE DISCUSSION

Translate »