La boxe per curare il Parkinson: nasce la prima palestra italiana

Nasce Rock Steady Boxing Como Lake Italy, la prima palestra italiana ed europea per curare il Parkinson con la boxe.

Il metodo RSB è stato inventato nel 2006 dall’ex procuratore legale americano Scott C. Newman, a cui venne diagnosticata, a soli 40 anni, una forma della malattia di Parkinson.

 images (45)

Grazie ad un amico che l’ha spinto a fare sport, Newman ha scoperto per caso i benefici della boxe nel migliorare la sua qualità della vita. Da qui l’idea di condividere questa esperienza con chi, come lui, convive quotidianamente con questa patologia.

 Dopo l’apertura di un piccolo spazio con ring all’interno di una palestra aziendale, il programma si è rapidamente diffuso e oggi conta 33 palestre affiliate negli USA e una, quella di Longone, in Italia.

Gli studi

Anche gli studi, da allora, sono stati numerosi. L’ultimo, pubblicato proprio nel 2015 e che ha avuto durata di 2 anni, ha preso in esame 88 volontari: una metà ha seguito il programma RSB, l’altra normali attività fisiche. Il risultato è stato tutto a favore della boxe.

 

boxe-parkinson-2

Foto:  © Rock Steady Boxing

L’esperienza lariana Dietro l’inaugurazione dello spazio in provincia di Como c’è una bellissima storia, di ricerca, di tenacia e anche un po’ d’amore.

Quando nel 2013 a Tiberio Roda, fondatore della palestra italiana, è stata diagnosticata una leggera forma di malattia di Parkinson, la prima decisione è stata quella di non rassegnarsi a essere “malato”.

Navigando su internet per recuperare informazioni, Tiberio è approdato su www.rocksteadyboxing.org dove è rimasto colpito da un filmato presentato al 3° Congresso Mondiale di Parkinson a Montreal che riguardava gli effetti positivi della boxe nella cura della patologia.

 

boxe-parkinson-3

Foto:  © Rock Steady Boxing

 

Dopo aver sperimentato su di sé gli effetti positivi della disciplina praticata nelle palestre di Enrico Milazzo a Pontelambro e Cesano Maderno, Tiberio e la sua compagna, Paola Roncareggi, partono alla volta dell’Indiana per frequentare un corso di formazione per allenatori nel 2014. Oggi sono entrambi coach della palestra Rock Steady Boxing Como Lake Italy: l’intento è quello di migliorare la qualità della vita delle persone a cui qui, in Italia e in Europa, viene diagnosticata la malattia.

 

boxe-parkinson-1

Foto:  © Rock Steady Boxing

 

Da gennaio 2015, grazie alla concessione dell’Amministrazione Comunale, è stata messa a disposizione una palestra riabilitativa RSB a Longone al Segrino. Il partner medico è il Dott. Luca Morelli, che tramite il Centro San Fedele di Longone al Segrino fornisce l’appoggio medico e fisioterapico.
 

L

 

 

 

 

Comments

  • Boxe vs Parkinson | mondohonline 8 ottobre 2017 at 09:52

    […] Rock Steady Boxing è arrivato anche in Italia: le prime palestre di Rock Steady Boxing sono nate a Longone al Segrino, la Como Lake, prima affiliata italiana ed europea, e a Mantova,   la palestra Boni, nel […]

Translate »