di Massimo Motta fotografo-biologoWhatsApp Image 2020-03-20 at 10.51.58 AM

Definire la bellezza è un tentativo impossibile , nessuno  è mai arrivato a dare una definizione che valga per tutte le persone e per tutte le cose.

“La bellezza non è una qualità delle cose stesse; esiste solo nella mente di che le contempla e ogni mente percepisce una diversa bellezza”( David Hulme).

Scriveva Tolstoj: ” Il significato della parola bellezza è rimasto enigmatico dopo centocinquant’anni di discussioni sostenute in proposito da migliaia di uomini sapienti”( Che cos’è l’arte 1897).

Intuisco,tuttavia, che nonostante la difficoltà a dare un significato , noi abbiamo bisogno di bellezza , di pensare addirittura che possa essere il fine per cui viviamo, così da elevarci e proseguire la vita verso un’etica positiva.

Qualcuno potrà obiettare che tutto è relativo e che quello che è bello per me non vale per l’altro, sono convinto che tale argomentazione sia banale perché dobbiamo andiamo oltre le personali convinzioni.

La bellezza è attorno a noi, ma molti non sono in grado di percepirla,

troppo occupati a vivere non sapendo di essere. Noi possiamo vedere e capire la bellezza se ci prepariamo, se diveniamo predisposti verso di essa. Non può essere la velocità del mondo di oggi o il potere smisurato dei media ad aiutarci a trovare il bello dentro e fuori da noi.

Solo una personale riflessione e cammino ci può portare al bello.

Siamo così abituati ad avere degli occhi che percepiscono la luce del sole che occorre fermarci e riflettere per capire che la luce è un fenomeno bellissimo. Siamo così abituati alle vacanze sedentarie e  prestabilite che pensare di camminare  in campagna,al mare o in montagna per osservare la natura diventa un fatto da organizzare,non spontaneo ed anche faticoso da praticare. Ho citato la luce, che ci permette di vedere e la natura che ci circonda e che dobbiamo preservare non a caso,infatti vorrei conoscere chi affermasse l’opposto:la luce è brutta la natura è brutta. Non ho certamente l’ambizione di dettare delle certezze , voglio solamente lanciare una riflessione sul bello che ci circonda.

Nasce così l’idea di tradurre,trasferire luce e natura in fotografia con il desiderio di creare un’opera bella, che stupisca,magari!!

La luce è simboleggiata dai colori dell’arcobaleno e la natura è rappresentata da ciò che in essa è complesso,affascinate e sbalorditivo:il fiore. La mia ambizione è che l’osservatore si meravigli e che colga nell’ immagine il sogno di bellezza.

Massimo Motta

Articolo precedente

Emergenza sogni dei bambini

JOIN THE DISCUSSION

Translate »