fondale_0_cropped

Siamo in uno stato naturale di trance   in tutti quei momenti in cui la nostra attenzione è totalmente assorbita in ciò che stiamo facendo: leggere un libro appassionante, guardare un film avvincente, ballare, rilassarsi in un bagno caldo, suonare, dipingere, scrivere, ascoltare musica ecc. Quando siamo totalmente assorbiti in un’attività coinvolgente e il mondo attorno a noi sparisce, siamo in uno stato alterato di coscienza. 

Cadiamo in trance anche quando siamo alle prese con un’azione abituale che ci annoia: per esempio lavare i piatti meccanicamente, fare la spesa al supermercato, guidare seguendo sempre lo stesso tragitto … La nostra mente si assenta, vaga altrove, non siamo più presenti alla realtà di quel momento.

 In tutti questi stati di trance naturale la nostra mente cosciente è fuori gioco, completamente assorbita in un interesse o distratta. L’accesso all’inconscio, normalmente inibito dal controllo della razionalità, è in quei momenti libero e diretto. 

Se sapessimo come fare, potremmo approfittare di quegli stati naturali di trance per parlare all’inconscio e stimolarlo ad aiutarci per realizzare i nostri obiettivi. L’ipnosi si propone proprio questo guidandoci a ricreare lo spazio più adatto a comunicare con l’inconscio, e  l’autoipnosi è la capacità di applicare da soli tecniche e procedure per indurre l’inconscio a diventare nostro alleato in ciò che desideriamo realizzare.images

 

L’autoipnosi  di Coué: una sola frase per tutto

Emile Coué era un farmacista che  insieme alle medicine , prescriveva ai clienti anche una frase da ripetere :  “Ogni giorno, da tutti i punti di vista, io vado di bene in meglio”.

Coué arrivò a curare ogni tipo di problema, sia psicologico che fisico, con quest’unica frase.

Il suo consiglio è di far sparire dal proprio vocabolario i termini “non posso”, “impossibile”, “difficile” e di pensare che il compito da svolgere sia facile e superabile agevolmente IN OGNI CASO.

Credere in noi stessi e nelle nostre forze inconsce aprirà infatti  la strada al fluire dell’energia e ci permetterà di svolgere bene, velocemente e senza fatica anche quello che, se considerato difficile, avrebbe richiesto uno sforzo notevole.    

Tratto da Invito al benessere, pagg. 279-80-81

JOIN THE DISCUSSION

Translate »