By Il Resto Del Carlino, www.ilrestodelcarlino.it

Rimini, 23 febbraio 2019 – Sono 29 i giovanissimi Alfieri della Repubblica che verranno insigniti dal presidente Sergio Mattarella. Tra questi ci sono anche Edoardo Puce, Luca Fermi e Nicolò Vallana. Tre giovani riminesi, studenti dell’istituto ‘Da Vinci-Belluzzi’, capaci di mettere a punto il Tecnho Back Brace, un busto ortopedico tecnologico che si sostituisce al classico busto usato per correggere imperfezioni e danni alla colonna vertebrale, fastidioso da portare. Un problema avuto proprio da uno dei loro compagni di classe, dopo un incidente, che li ha spinti ad aguzzare l’ingegno e trovare un’alternativa.

Grazie all’aiuto dei professori e alla loro tenacia e intraprendenza, hanno messo a punto il progetto. Con il loro lavoro hanno trionfato al Make to Care 2018 a Roma, guadagnandosi la possibilità di poter trascorrere una settimana alla Silicon Valley, capitale mondiale delle tecnologia moderna.

Sarà premiato al Quirinale anche il riminese Jacopo Cavagna (nella foto a sinistra), 17enne volontario Unicef, tre anni fa ha deciso di ricostruire insieme ad alcuni amici il gruppo ‘Younicer – Young for Unicef’ della sua città.. Grazie al suo impegno sono stati organizzati numerosi eventi di sensibilizzazione e di raccolta fondi, a sostegno della missione dell’Unicef. Ha riversato grande passione nel progetto ‘L’Officina del futuro dei giovani’, laboratorio per la partecipazione e l’impegno politico e sociale responsabile.images.jpg 2

Un riconoscimento sarà consegnato al Quirinale, nella cerimonia in programma mercoledì 13 marzo alle 11, anche a una classe della scuola primaria ‘Annika Brandi’ di Riccione per un’azione collettiva, sempre ispirata a valori di altruismo e al senso di responsabilità verso il bene comune. La maestra ha insegnato agli alunni il pronto intervento in caso di crisi epilettiche di un loro compagno e ha stabilito i compiti di ciascuno nell’emergenza: chi deve prendere il farmaco dal cassetto, chi allungare il cuscino, chi avvisare il bidello. Gli incarichi di emergenza sono stati scritti su un cartellone appeso in aula.

Condividi estratto

 

JOIN THE DISCUSSION

Translate »